a cura di Marinella Paderni

 

{qtube vid:=mkKLvtBoCdU}

opening 21 gennaio alle ore 19 in Galleria del Toro, 1

progetto site specific di Paolo Gonzato e installazione sonora di Donatella Spaziani

e in via Frassinago, verso porta Saragozza, alle ore 21

“appuntamento al verde” un progetto di Eva Marisaldi,

suono a cura di Enrico Serotti e Giorgio Lavagna

 

Paolo Gonzato, Eva Marisaldi e Donatella Spaziani sono i tre artisti invitati a dare forma ed esperienza della natura

del contemporaneo. Cosa significa oggi per un artista essere contemporaneo ? Di cosa o rispetto a cosa?

Non è solo questione di un tempo storico – di questo tempo, di questa civiltà, di questo reale. Il filosofo Giorgio

Agamben ha individuato nei concetti di intempestività e oscurità l’agire del vero artista contemporaneo, mentre altri

intellettuali riconducono l’interrogazione alla materia del tempo rappresentata nell’opera d’arte.

L’artista contemporaneo vive di tutti i tempi possibili, segue diverse cronologie, va alla ricerca della fatalità con cui si

presentano i pensieri, le idee, le immagini.

Questo progetto si compone di tre interventi artistici autonomi, senza un fil rouge comune, dalla cui visione emerge

l’immagine dell’artista nella sua relazione tra sé e il proprio tempo. Nei loro lavori il tempo diventa colore, luce,

traccia, suono. Cambia l’immagine, ma non l’afflato. L’artista resta, nella sua immagine intricata.

 

I, in my intricate image, stride on two levels,

Forged in man’s minerals, the brassy orator,

Laying my ghost in metal…

Create this twin miracle.

 

Dylan Thomas

 

 

21/1_4/2 2011, ore 15_19 e fino al 19 marzo su appuntamento



volantino1.jpgPRESS_RELEASE.pdfRASSEGNA STAMPA